Spedizione gratuita

Spedizione gratuita

Rimborso garantito

Rimborso garantito

Supporto 24/7

Supporto 24/7

Gnocchi di malga

La ricetta di Gourmet Garda: gnocchi di malga con Monte Veronese


L’altra settimana abbiamo parlato del gustosissimo formaggio Monte Veronese e di come viene prodotto.

Sappiamo di averti messo l’acquolina in bocca e proprio per questo ti proponiamo oggi una prelibata ricetta proprio con il nostro formaggio: gnocchi di malga con Monte Veronese.

Gli gnocchi di malga sono un primo piatto tipico della cucina veronese in particolare della Lessinia.

La loro preparazione risulta piuttosto semplice e consiste nello sbattere energicamente la farina con acqua a 70°C, per questo gli gnocchi di malga vengono anche chiamati in dialetto “gnocchi sbatui ossia gnocchi sbattuti.

Questo è un piatto che nasce, come già detto, nella Lessinia una piccola oasi incontaminata dove la natura resiste bene all’intervento dell’uomo.

All’origine di questo piatto semplice e gustoso ci sono i pascoli e le malghe e la tradizione dei contadini che lo preparavano in estate quando si trovavano sugli alpeggi.

La dimostrazione di questo stile di vita un po’ solitario ed essenziale, basato sulle cose semplici, è proprio questa ricetta. Durante l’alpeggio i malgari vivevano in luoghi isolati e difficilmente raggiungibili, così cucinavano i loro pasti con i prodotti che erano disponibili: formaggio, burro e farina. Gli gnocchi di malga sono quindi un piatto preparato con ingredienti genuini, molto sostanzioso.

Pronto? Ecco gli ingredienti!

INGREDIENTI (per 4 persone)

Acqua 450 ml

Farina 00 500 g

Sale fino 5 g

per il condimento

Monte Veronese Stravecchio 75 g

75g Grana grattugiato

Burro 150 g

Salvia q.b.


PREPARAZIONE

Fase 1: preparare gli gnocchi

Occupiamoci ora dell’impasto. Scalda l’acqua in un pentolino fino a che raggiungerà i 70°. Per farlo puoi aiutarti con un termometro da cucina per misurare la temperatura. Se non ce l’hai non preoccuparti, per misurare con precisione la temperatura basta dividere l'acqua in due: fanne bollire metà e conserva l'altra metà a temperatura ambiente, poi mescola insieme le due acque con le due diverse temperature. Nel frattempo, setaccia la farina in una ciotola capiente e aggiungi il sale.

Quando l’acqua avrà raggiunto la temperatura indicata, unisci nella pentola poco alla volta la farina setacciata in precedenza e mescola il tutto energicamente con un mestolo di legno per evitare che si formino i grumi. Lavora il composto per qualche minuto quasi “sbattendolo” (come dicevamo, è proprio da questo tipo di lavorazione deriva il nome di “gnocchi sbatui” ovvero “gnocchi sbattuti”) fino ad ottenere un impasto dalla consistenza piuttosto fluida. Se l’impasto è troppo liquido, aggiungi un po’ di farina. Se al contrario è troppo duro aggiungi dell’acqua.


Fase 2: la cottura degli gnocchi

Metti sul fuoco una pentola d’acqua, porta ad ebollizione e aggiungi il sale. Trasferisci una parte dell’impasto su un piatto piano e inumidisci un cucchiaio immergendolo nell’acqua di cottura. Forma gli gnocchi facendo scivolare una porzione di impasto con il cucchiaio direttamente nella pentola con acqua bollente che hai messo sul fuoco poco prima e fai cuocere per circa 15 minuti da quando l’acqua riprende a bollire dopo aver versato l’impasto. La cottura varia in base alla grandezza dello gnocco: se hai fatto degli gnocchi più piccoli, allora i tempi di cottura saranno inferiori. Se invece hai ottenuto gnocchi più grandi, i tempi saranno superiori ai 15 minuti indicati nella ricetta.

Fase 3: preparare il condimento

In una padella antiaderente fai sciogliere il burro. Quando il burro si sarà sciolto e avrà un bel colore ambrato, aggiungi le foglie di salvia e fai cuocere fino a quando questa non diventerà leggermente croccante. Grattugia il Monte Veronese e il Grana Padano in una ciotola e crea un fondo di formaggio nel piatto da portata.

Fase 4: completiamo la ricetta

Quando gli gnocchi verranno a galla e saranno cotti, trasferiscili sullo strato di formaggio che hai formato.

Versaci sopra il composto di burro fuso e salvia e mescola lentamente, per non rompere gli gnocchi.

Il piatto è pronto e tutti a tavola!

Dai un’occhiata al nostro e-commerce per fare la spesa degli ingredienti che ti servono per realizzare questa ricetta con la quale, ti assicuriamo, conquisterai qualsiasi palato.


Gli gnocchi di malga si possono conservare in frigorifero all'interno di un contenitore ermetico per massimo un giorno e poi scaldarli prima di servirli.

Questo è un piatto da consumare al momento e sconsigliamo di congelare gli gnocchi.

L'impasto di questi gnocchi è piuttosto morbido ma se non riesci a formarli bene puoi sempre aggiungere un po' di farina. Otterrai così una consistenza più densa e sarà più facile formare gli gnocchi. 

  • Aug 11, 2020
  • Categoria: Novità
  • Commenti: 0
Lascia un commento
Italian
Italian